Basilico

Il basilico è il Re dell’estate tra le piante aromatiche da utilizzare in cucina.

Il suo nome deriva dal latino “basilicum” e dal greco “basilikon phyton” che significa “pianta regale e maestosa”. Inoltre “basileus” significa re.

Già nell’antichità gli usi del basilico andavano oltre quelli culinari. Veniva utilizzato per creare profumi oltre che come rimedio curativo. Del basilico si può fare anche un utilizzo alternativo aggiungendo l’infuso all’acqua del bagno, in questo caso tonificherà e profumerà la pelle del corpo.

La tradizione popolare lega il basilico a quei rimedi naturali in grado di rendere vivace la mente e di donare buonumore, poteri dati dal suo colore brillante e dal suo profumo. È sempre stato considerato un tonico per il sistema nervoso e l’affaticamento e contro lo stress.

L’infuso è anche un’ottima bevanda fredda alla quale in passato venivano attribuite virtù magiche e afrodisiache.

Perché mantenga al meglio il proprio contenuto vitaminico, il consiglio è di consumare il basilico a crudo, come aggiunta alle insalate o nella preparazione del pesto. Deve essere aggiunto all’ultimo momento alla pietanza in cottura in quanto, con il calore, perde rapidamente le sue proprietà aromatiche.

Il basilico è ricco di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti, utili per proteggere il corpo dall’invecchiamento e per contrastare l’azione dei radicali liberi; favorisce la digestione e svolge un’azione antibatterica.

Crudo sul cibo aiuta la digestione; inoltre può essere utilizzato, da solo o con altre erbe, per preparare decotti utili a calmare l’indigestione, la nausea e i crampi addominali.

La preparazione più famosa a base di basilico è il pesto alla genovese, che lo vede protagonista nella realizzazione di una salsa che di solito usiamo per condire la pasta ma che va benissimo anche come ingrediente da spalmare sul pane.

Il basilico fresco non può mancare quando prepariamo il sugo di pomodoro o, una volta tritato, come aggiunta alle verdure di stagione, alle zuppe e alle vellutate. Tra le varie erbe aromatiche da abbinare agli ortaggi in cucina, il basilico si sposa benissimo con i pomodori, ma anche con le patate e con le melanzane.

Fratelli gemelli dei più famosi semi di chia i semi di basilico sono molto piccoli e neri, si gonfiano a contatto con i liquidi sprigionando le sostanze nutritive e sono commestibili.

Si possono usare per preparare bevande fresche e succhi di frutta, si possono spolverare sull’insalata e sullo yogurt, sulle verdure cotte e i passati e mescolare con il pangrattato per panare il pesce.

 

basilseeds_ste_calle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...